There are no translations available.

Il ciclo dei progetti

 

Il metodo Project Cycle Management (PCM) deriva dalla bibliografia predisposta dall'Unione Europea con riferimento sia alla programmazione negoziata, realizzata nell'ambito degli obiettivi strutturali, sia ai programmi di sviluppo territoriale. Punto centrale di questa metodologia è la concezione del progetto come processo collettivo di partecipazione, attraverso il quale una varietà di soggetti si riconosce in un sistema coerente di attività progettuali e si impegna in condizioni di reciprocità per la loro messa in atto. Le problematiche che richiedono un approccio di PCM, dunque, sono quelle che necessitano dell'intervento di molti attori, portatori di interessi differenti e spesso in conflitto. L'impostazione PCM ha il vantaggio di offrire una visione integrata della situazione in cui si va ad operare e di garantire l'identificazione di obiettivi condivisi, in grado di rispondere alle reali esigenze degli stakeholders e dei beneficiari finali. La gestione del ciclo del progetto (Project Cycle Management) è una tecnica gestionale finalizzata a concepire ed integrare tutti i punti principali ed essenziali della vita di un progetto. Il ciclo di progetto è composto dalle seguenti fasi fondamentali e collegate:
•    l’identificazione di una strategia indicativa costituisce il punto di partenza del ciclo di progetto. In termini operativi vengono stabiliti una procedura e i principi metodologici finalizzati al cambiamento di una situazione esistente;
•    la definizione degli obiettivi fornisce una direzione specifica alle attività progettuali e determina le pietre miliari attraverso le quali gli stadi di progetto verranno strutturati;
•    la pianificazione delle attività necessarie al conseguimento degli obiettivi rappresenta l’intelaiatura operativa per la realizzazione del progetto in termini di tempi, risorse e azioni necessarie;
•    il reperimento delle risorse necessarie per la realizzazione del progetto si concretizza attraverso la definizione di un apposito piano finanziario;
•    la realizzazione di singole azioni, ovverosia la concreta esecuzione delle fasi progettuali;
•    la valutazione ed il monitoraggio dell’esito e dell’impatto delle attività realizzate e la comparazione con i risultati attesi al fine, eventualmente, di poter intervenire con aggiustamenti migliorativi.
Il concetto stesso di ciclicità porta a considerare il percorso del progetto in senso continuo e circolare.

 

Immagine_77